Treppiedi per reflex: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Avete finalmente deciso di fare il salto di qualità definitivo e avete acquistato una reflex. Per voi è finito il tempo delle foto fatte con lo smartphone, mosse, sfocate e con qualità da tubo catodico anni ’60. La nuova macchina fotografica nelle vostre mani vi consentirà di fare quel passo avanti, quello che separa il semplice hobby dalla vera passione o, addirittura, da un possibile lavoro.

Ora però che avete tra le vostre mani la reflex, vi accorgete che non è il vostro telefono. Le sue caratteristiche sono diverse, ma ad essere differente è soprattutto il peso. Il caro smartphone che si aggira tra i 150 e i 200 grammi è un peso piuma in confronto ad una reflex base. Queste ultime possono partire da un peso di 600 grammi a salire, sino a qualche chilogrammo nel caso di utilizzo di pesanti obiettivi.

Questo peso alla lunga può comportare un eccessivo sforzo per ogni fotografo,  che sia professionista o amatoriale. Per questo ed altri motivi avrete sicuramente la necessità di acquistare un treppiede per reflex.

A cosa serve un treppiedi?

Come dicevamo il peso di una macchina fotografica non è da sottovalutare. Sebbene possa sembrare irrilevante o relativamente contenuto, questo peso, durante lunghe sessione di shooting e lavoro si farà sentire.

Il treppiedi arriva proprio in soccorso di professionisti e non che hanno bisogno di un sostegno per la loro macchina fotografica. Grazie alla sua struttura stabile, ma comunque dinamica vi aiuterà a sorreggere la macchina fotografica. Questo è possibile attraverso alcune teste, elemento fondamentale, dotate di perni collegabili direttamente alle più comuni reflex sul mercato.

Questo sostegno non servirà solamente alle vostre stanche braccia e schiene, ma anche alla realizzazione delle foto. Infatti, sebbene impercettibili, il nostro corpo è continuamente scosso da leggere vibrazioni che possono inficiare sulla qualità dei nostri scatti. E questo discorso vale anche per te Mr. Mano Ferma.

Il treppiedi per reflex vi garantirà l’eliminazione di questi indesiderati movimenti. Le vostre foto saranno sempre chiare e limpide. I treppiedi non saranno mai scossi da brividi di freddo, starnuti o colpi di tosse. Almeno fin quando non saranno dotati di coscienza.

Una delle situazioni principali, e più comuni, in cui l’utilizzo di un treppiede per reflex esprime al massimo le sue potenzialità è sicuramente quella delle foto con lunghi tempi di esposizione. Senza scendere troppo nel tecnico, nei casi in cui il fotografo si trova a lavorare in condizione di poca luce, quello che può fare è aumentare i tempi di esposizione per ottenere la foto desiderata. In questo lungo tempo la fotocamera deve rimanere perfettamente immobile, cosa impossibile per una persona, ma facile per il vostro treppiedi.

Treppiedi per studio

Capito a cosa serve un treppiedi, starete iniziando a pensare che potrebbe effettivamente essere molto comodo per voi e le vostre esigenze. Dunque quale scegliere, qual è il più adatto per me?

A questa domanda, come per molti ambiti, non c’è una risposta univoca. Non c’è il bianco e il nero, ma una lunga serie di colori diversi.

La scelta dipenderà da molti fattori, ma sono due che vanno esaminati per primi: come e, soprattutto, dove usiamo la nostra reflex. Strano a dirsi ma il luogo in cui tiriamo fuori il nostro caro obiettivo più spesso, può aiutarci infinitamente nell’acquisto del giusto treppiedi.

Un fotografo per natura può lavorare in tanti ambienti, volendo in tutti gli ambienti. Voi siete un professionista che lavora prevalentemente in studio? Molto bene, seguitemi pure. Nel vostro caso, come facilmente intuibile il peso del treppiedi non sarà un problema. Una volta fissato al suo posto si muoverà di rado e quando lo farà sarà per spostarsi di pochi metri all’interno dello spazio lavorativo.

Non dovendo preoccuparsi troppo del peso, potrete optare per materiali molto resistenti. Alluminio o altre leghe metalliche faranno al caso vostro. Comporranno perfettamente il vostro treppiedi da studio, magari con gambe estendibili e un braccio estensibile centrale. Una chicca.

Chiaramente, questo splendido treppiedi per reflex, come detto è adatto per il vostro studio, il vostro ufficio e poco altro. Non sognatevi di portarlo a spasso per la città, i boschi e le montagne. Potrete farlo, ma non sarò responsabile per i danni alla schiena.

Treppiedi per esterni

Abbiamo analizzato quali siano i punti forti di un treppiedi da studio, ma voi siete un animale libero. Molto bene, anche nel vostro caso il magico mondo dell’internet potrà certamente aiutarvi al meglio.

Da amanti della natura e degli spazi aperti, le quattro pareti dell’ufficio vi stanno strette. A voi e alla vostra fotocamera. Tranquilli anche per voi, che state salendo un sentiero di montagna e leggete questo articolo grazie a qualche strano segnale internet rimbalzato tra gli alberi, esiste il giusto treppiedi per reflex.

In questo caso, non c’è bisogno che lo dica, il peso è un problema. Un grave problema. Ogni cosa nella vostra attrezzatura deve pesare il minimo. Non c’è spazio per fronzoli, accessori, tutto deve essere ridotto al minimo indispensabile. E così sarà per il vostro treppiedi.

Un perfetto treppiedi per reflex per esterni sarà caratterizzato da materiali leggeri e duttilità nell’utilizzo. Tutte le componenti devono essere ben calibrate per adattarsi a terreni non sempre nelle migliori condizioni: acqua, rocce, asfalto, erba, fango, lui non deve piegarsi a nulla.

La leggerezza infatti non dovrà mai andare a scapito della resistenza, o almeno non troppo. In questo campo il materiale che la fa da padrone è sicuramente la fibra di carbonio. Leggero e resistente è perfetto per il ruolo che deve svolgere. Sosterrà perfettamente la vostra costosa attrezzatura e non peserà troppo sulle vostre spalle.

Compatibilità

Che sia da estero o da interno, l’importante è che il treppiede sia adatto alla vostra reflex. Prima di comprare un treppiedi assicuratevi con certezza che la testa sia compatibile con la vostra macchina. Genericamente tutte le reflex sono dotate di un’attaccatura per il perno standard che si trova alla sommità del treppiede, ma meglio non rischiare.

Controllate per bene le recensioni, le domande e le risposte dei precedenti clienti. E se proprio sbagliate prodotto, nessun dramma, c’è sempre il resto.

Lavoro da anni nel mondo dell’editoria web, scrivendo per varie testate, progetti e temi. Cultura, fotografia, arte, politica, storia, eventi, la scrittura in ogni sua forma e variante rappresenta la mia massima ambizione.

Back to top
sceltatreppiedi.it